FUMETTI VINTAGE
VINTAGE COMICS

Editoriale Mercury

Editoriale Mercury

L’Editoriale Mercury fa il suo debutto ufficiale nell’editoria a fumetti nel gennaio 1996 con una prestigiosa edizione a colori delle primissime avventure di TEX (nell’originale versione “non censurata” del 1948)

Per continuare nel novembre dello stesso anno con la pubblicazione del volume cartonato Il Piccolo Ranger, La storia, gli affetti, l’avventura, un corposo saggio dedicato a uno degli eroi più amati della scuderia Bonelli.

LISTA DELLE COLLANE

in ordine alfabetico
Collane

Una breve storia

Alla guida della Casa editrice c’é Stefano Mercuri, calabrese, classe 1951, valente saggista, appassionato e profondo conoscitore del mondo del fumetto. A lui infatti si devono negli anni ottanta alcuni dei tentativi più interessanti di saggistica sulle “strisce disegnate” come la celebre fanzine LA STRISCIA e il volume I BONELLI 50 DI FUMETTI ancora oggi ricercati tra gli appassionati del settore.

L’episodio che spinse Stefano Mercuri a diventare editore fu la breve e sfortunata iniziativa editoriale, da lui curata e pubblicata dall’Editrice Dardo, della ristampa delle avventure de Il Piccolo Ranger in formato gigante con copertine inedite di Francesco Gamba; la serie, infatti, seppure apprezzata dai lettori fu sospesa dalla Dardo dopo soli 13 numeri.
Fu così che Stefano Mercuri si mise in proprio e creò, con il figlio Domenico, la piccola ma intraprendente Casa editrice, l’Editoriale Mercury, diventata in pochi anni un immancabile punto di riferimento per tutti gli appassionati del fumetto amatoriale italiano.

Dal quel fatidico 1996 le iniziative editoriali della Mercury si sono moltiplicate e diversificate costantemente: ricordiamo le interessanti riproposte del materiale a striscia anni ’50 e ’60, come ad esempio La Collana Lampo, IL PICCOLO RANGER, GIUBBA ROSSA e UN RAGAZZO NEL FAR WEST, storiche testate dell’editrice Audace oggi Sergio Bonelli Editore o ancora
KINOWA, JAMES DYAN, GUN GALLON, TIMBERGEK e PECOS BILL ormai introvabili anche nel mercato dell’usato.
Accanto alla cura del mercato anastatico la Casa editrice ha inoltre ripubblicato a colori alcune storiche collane apparse originariamente in bianco e nero, tra le altre gli Albi d’oro di Tex e le prime storie di Zagor lo Spirito con la Scure.

Domenico e Stefano Mercuri dell’Editoriale Mercury
Non dimenticando inoltre le sue radici di critico ed esegeta del fumetto, affiancato sempre dal figlio e coadiuvato da un piccolo staff di collaboratori, ha avuto l’intuizione di rivitalizzare il settore della saggistica a fumetti producendo alcuni volumi di indubbio interesse filologico e iconografico come quelli della Collana Le Grandi Opere, incentrata su alcuni degli eroi a fumetti più popolari in Italia come il Comandante Mark e Zagor, o dando il via a suggestive opere celebrative come “Tex, I miei primi 50 anni” o “Diabolik: 40 anni in nero“, e ancora alla Collana “Le Grandi Firme del Fumetto Popolare Italiano” sui principali autori e disegnatori del comicdom nostrano. Infine, last but non least, edita i volumi a colori dedicati alle avventure di alcuni personaggi che, seppure minori, hanno fatto la storia del fumetto italiano, come il tarzanide AKIM, o gli inseparabili DOPPIO RHUM & SALASSO o ancora VARTAN, ISABELLA, ZORA, LUCIFERA, ZAKIMORT e PANTERA BIONDA sensuali eroine della Collana Golden Lady.

Stefano Mercuri

Stefano Mercuri

Fondatore della Casa Editrice Editoriale Mercury

5/5

Nuove uscite

carabina slim
mister x

Elenco alfabetico delle collane

Akim
Araldo “Collana”
Arizona Gim
Boia Agente segreto
Bonelli 50 anni di fumetto
Book De Luxe
Cagliostro
Calam la pantera del West
Capitan Miki
Comandante Mark
Davy Crockett
Demoniak
Diabolik
Diavolo bianco
DICK CHEYENNE
DIXY SCOTT
DOPPIO RHUM E SALASSO
FALCO BIANCO
FURIO
GALAOR
GIM TORO
GIUBBA ROSSA
GIUDICE BEAN
GORDON JIM
GRANDE BLEK
GRANDI AVVENTURE
GRANDI FIRME FUMETTO POPOLARE ITALIANO
GRANDI MINORI COFANETTO
GRANDI MINORI COLL. Riedizione
GRANDI MINORI COLLANA
GRANDI MINORI RACCOLTA COLLANA
GRANDI OPERE COLLANA
GRANDI OPERE COLLANA MIKI
GUN GALLON
IL BOIA
IL PICCOLO RANGER
ISABELLA
JACULA
JAGUAR
JAMES DYAN
JEFF ARNOLD
JIM CANADA
JNFERNAL
KEN PARKER
KINOWA
LA GRAFICA DI CORTEGGI
MAGICO VENTO
MANDRAKE
MANI IN ALTO!
MARK
MARTIN MYSTERE
MIKI L’EROE DEI RANGERS
MISTER NO
NUOVE AVV. DI ZEMBLA
OGAN
PECOS BILL
PHANTOM
PICCOLO RANGER
PICCOLO SCERIFFO
PRATERIA COLLANA
PROTAGONISTI DEL FUMETTO ITALIANO
RAGAZZO FAR WEST
ROBIN HOOD
ROCAMBOL
ROCKY STAR
RODEO COLLANA
SALLY
SERGENTE YORK
SPETTRUS
STORMY RED
SUPER WOMEN
THOMAS 2060-1860
TIMBERGEK
VARTAN
VERDUGO RANCH COLL. FRONTIERA
ZEMBLA
ZENITH BOOK DE LUXE
ZORA

All'interno di ogni titolo troverai i cofanetti, le raccolte, le serie, le edizioni speciali e le caratteristiche

Pietro Gamba

Pietro Gamba
immagine inedita

Vartan

Vintage Comix Editoriale Mercury

Vintage Comix
dal dopoguerra
ad oggi

Vartan_fumetto_per_adulti

Nel dopoguerra nasce una produzione di fumetti di genere avventuroso nel formato ad albo contenente una sola storia di un solo personaggio. La qualità non è sempre elevata ma abbondante. Si identificano vari sottogeneri dei quali i più fecondi sono: giustizieri mascherati, tarzanidi e soprattutto western, tutti di chiara ispirazione americana. In tutte queste storie si ripeteva lo schema della lotta dei “buoni contro cattivi”. Fra i personaggi con una identità segreta ci sono Asso di Picche (1945), ideato da Alberto Ongaro e Mario Faustinelli, Misterix, ideato da Max Massimino Garnier e Paul Campani, Amok (1946): giustiziere mascherato asiatico ideato da Cesare Solini e Antonio Canale, in arte Phil Anderson e Tony Chan; un sottogenere del giustiziere, questo tipicamente italiano, fu quello delle persone modeste che combattono contro bande di malviventi come Gim Toro (1946), ideato da Andrea Lavezzolo, e Sciuscià (1949), ideato da Giana Anguissola e Tristano Torelli; Fra i tarzanidi, emuli italiani di Tarzan, Akim, ideato da Augusto Pedrazza e Roberto Renzi nel 1950 e Pantera Bionda (1948) ideato da Gian Giacomo Dalmasso e Enzo Magni che ricorda Sheena, regina della giungla e soggetta a ripetuti interventi di censura.

Ma il genere più fecondo sarà quello western: nel 1948 esordisce, ideato da Tristano Torelli, Piccolo Sceriffo, primo fumetto pubblicato in Italia nel formato a strisce e poco dopo Gianluigi Bonelli ideò Tex Willer, destinato a essere uno dei personaggi di maggior successo oltre che la più famosa e duratura serie a fumetti italiana di sempre. Bonelli nel 1940 pone le basi per la fondazione della futura Sergio Bonelli Editore che diverrà la principale casa editrice italiana di fumetti e che sotto diverse denominazioni pubblicherà alcuni dei più importanti e longevi personaggi del fumetto italiano, entrati nell’immaginario collettivo come, oltre a Tex Willer, il Piccolo Ranger, Zagor e Dylan Dog. Altri protagonisti del genere western furono: Pecos Bill (1949), ideato da Guido Martina; Kinowa: ideato da Andrea Lavezzolo e disegnato dallo studio EsseGesse e pubblicate dall’Editoriale Dardo; Capitan Miki (1951) e il Grande Blek (1954), ideato e disegnato dallo studio EsseGesse e pubblicate dall’Editoriale Dardo e il Piccolo Ranger (1958), ideato da Lavezzolo e Francesco Gamba per le Edizioni Audace.

0
Anni di editoria
0
Pubblicazioni
0
Collane

Per rimanere aggiornato iscriviti alla

NEwsletter

© Copyright Grafiche Art&Stampa  | Tutti i diritti riservati | P. IVA 00609671201 | Diritti d’Autore © Editoriale Mercury | Web project e design: Grafiche Art&Stampa